Cannes Lions – gli oscar della creatività 

  • Il Cannes Lions International Festival of Creativity è la più importante kermesse al mondo dedicata alla comunicazione e alla creatività pubblicitaria
  • Mai come quest’anno la lotta al cambiamento climatico, la difesa delle minoranze etniche e la gender equality sono state al centro della brand communication
  • Ecco una selezione delle campagne più disruptive di quest’anno, tra offline e online, promosse da alcuni dei più importanti lovemarks del mondo

Dopo due anni di assenza a causa della pandemia, quest’anno dal 20 al 24 giugno è tornato il Cannes Lions International Festival of Creativity, il tradizionale Festival internazionale della creatività che si svolge ogni anno a Cannes. Durante l’evento la città francese si riempie di professionisti nel settore della pubblicità e della comunicazione per decretare i team creativi più innovativi, disruptive ed efficaci dell’anno.

Un appuntamento che da sempre ha rappresentato un osservatorio privilegiato sugli ultimi trend della comunicazione mondiale e che anche quest’anno non ha smesso di stupire: la comunicazione di prodotto, così come la corporate communication, è sempre più comunicazione valoriale a scapito della mera promozione di articolo in vendita, e values come ambiente, gender equality e difesa delle minoranze sono state al centro di molte tra le campagne più premiate.

Ma quali sono state quindi le idee più premiate dalla giuria? Scopriamo insieme alcune delle campagne che hanno riscosso più successo:

Super Human – Gran Prix Film

Lo spot dell’agenzia Agency 4creative London si ricollega al prodotto già realizzato per le Paralimpiadi di Tokyo 2020. Sacrificio, impegno e costanza sono il fil rouge della narrazione, elementi comuni che avvicinano gli atleti paralimpici a quelli olimpici e che hanno molto da insegnare a ciascuno di noi, alle prese con le piccole grandi fatiche della vita quotidiana. 

Escape From Office – Gran Prix Film 

Nel corso dei decenni Apple ha sempre fatto parlare di sè per le trovate pubblicitarie geniali e disruptive, e (anche) nel 2022 non poteva essere da meno. Il long spot “Escape From Office” racconta il coraggio di quattro dipendenti che decidono di rassegnare le dimissioni dal loro lavoro per inseguire la propria idea di business. Uno spot molto attuale per il panorama del mercato del lavoro americano e non solo, come conferma anche l’Italia che recentemente ha fatto i conti con la Great Resignation della fase post-pandemica.

Liquid Billboard – Gran Prix Outdoor

È sempre più frequente assistere ad una presa di posizione da parte dei grandi brand nel dibattito sociale, così come ha fatto Adidas con il suo Liquid Billboard. Per il lancio della sua nuova linea di costumi da bagno inclusivi, il brand di sportwear tedesco ha installato una piscina come cartellone pubblicitario per invitare le persone ad andare “oltre la superficie” per combattere le convenzioni che troppo spesso limitano le donne, soprattutto nei Paesi del Medio Oriente.

Backup Ukraine – Gran Prix Digital Craft

Il dramma dell’invasione russa ai danni dell’Ucraina non poteva non irrompere nel Festival di Cannes. Grazie a un progetto patrocinato da UNESCO, i cittadini ucraini potranno mettere in salvo la propria patria e le proprie bellezze artistiche e storiche semplicemente con uno smartphone: ci penserà l’architettura cloud a salvare la memoria dell’Ucraina che conoscevamo prima della guerra.

The Wish – Gran Prix Film Craft

La guerra in Ucraina non è l’unica notizia d’attualità che è arrivata a Cannes. Penny, una piccola catena di supermercati tedesca, ha conquistato il favore dei giudici grazie a uno spot che ha rappresentato al meglio la tristezza di una madre per gli anni persi dal figlio a causa dell’emergenza pandemica. Emozioni che tutti hanno provato almeno una volta in questi anni.

Hope Reef – Grand Prix Industry Craft & Grand Prix for Media

Tra i valori al centro dell’edizione 2022 non poteva mancare la sostenibilità ambientale. La pesca intensiva sta distruggendo l’habitat naturale delle barriere coralline, così il marchio di cibo per animali Sheba ha deciso di installare un billboard naturale per ricreare una barriera corallina da zero. Un messaggio di speranza per i mari e per il mondo.

Data Tienda – Grand Prix in Glass: The Lion for Change

L’83% delle donne messicane non può ricevere prestiti o avviare un’impresa perché non ha uno storico creditizio. Un ostacolo molto grande che la società di investimento WeCapital ha provato a superare per agevolare la financial inclusion femminile nel Paese con Data Tienda, un centro informativo per la verifica dei loro pagamenti rintracciabili grazie ai prestiti in negozi di quartiere.

Conclusioni

L’edizione 2022 del Festival dei Leoni di Cannes ha dimostrato ancora una volta che anche la comunicazione di prodotto, come quella di brand, ormai non può prescindere dal veicolare messaggi positivi e valoriali per accreditarsi presso il proprio pubblico di riferimento. L’opinione pubblica richiede che le imprese si mettano in gioco per affrontare le più grandi sfide del nostro tempo e farlo con creatività e innovazione è il vero vantaggio competitivo per posizionarsi nella mente delle nuove generazioni di consumatori del XXI secolo.

Iscrizione Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani sempre aggiornato