» I social influencer da tenere d’occhio sotto l’ombrellone

 I social influencer da tenere d’occhio sotto l’ombrellone

 

Finalmente è arrivate l’estate, tra sole, mare e cime di montagna ecco a voi una carrellata di social influencer che vi suggeriamo di seguire durante questo periodo di agognato relax. Abbiamo cercato di soddisfare tutti i gusti: dalla musica alla politica, fino ai viaggi e al calcio, passando anche dai consigli di lettura.

Musica

Il panorama musicale italiano sta attraversando una stagione molto florida: la classifica FIMI dei 100 album più venduti nel primo semestre del 2018 presenta una top ten in cui 9 titoli sui primi 10 sono di artisti italiani. Si tratta della presenza locale più alta dal 2015. Complice di questo trend positivo è la ventata di novità e attrattività della trap. Al primo posto, infatti, troviamo uno degli esponenti di questo genere, Sfera Ebbasta. Il giovane milanese vanta una fanbase da veri numeri uno internazionali: 1,9 milioni su Instagram, 280.971 su Facebook e 28.331 su Twitter. Al secondo posto nella chart FIMI si piazza la regina della musica italiana, apprezzata e amata in tutto il mondo, Laura Pausini. La cantante raccoglie 2 milioni di follower su Instagram, quasi 7 milioni su Facebook e 3,32 milioni su Twitter. Un gradino più sotto troviamo una giovane promessa, figlia del talent più longevo della tv, Amici di Maria de Filippi. Si tratta di Irama e il suo lavoro, Plume, è il terzo tra gli album più venduti in Italia. Su Facebook conta 205.264 mila seguaci, su Instagram 954 mila e su Twitter 59.911, superando su questo social anche Sfera. Al quarto posto un duo di artisti italiani, Benji & Fede che sul profilo in comune raggiungono una fanbase di 695 mila follower per Instagram e 583.061 per Twitter a cui si aggiungono i 1.047.477 di Facebook. L’utilizzo dei social da parte di questi artisti è mirato a raccontare la quotidianità ai loro supporter e coinvolgerli il più possibile, in una visione market oriented.

Libri

Non è vacanza senza un buon libro da mettere in valigia! Spulciando la classifica dei libri più venduti su Amazon alla fine del mese di luglio, incontriamo nomi celebri e astri nascenti della letteratura. In ordine, il libro più venduto sulla piattaforma di e-commerce è La ragazza con la Leica di Helena Janeczek, vincitrice del Premio Strega 2018. La ragazza con la Leica è Gerda Taro, spregiudicata e intelligente fotografa tedesca di origini ebraiche. Un’esistenza così intensa ma così breve, completamente dedicata al racconto, quello vero e crudo degli orrori della guerra. Subito a seguire, Il metodo Catalanotti del famoso giallista siciliano Andrea Camilleri, che ci racconta un nuovo tassello delle avventure del commissario Montalbano. Marco Malvaldi con il suo A bocce ferme è in terza posizione. Chimico di professione e scrittore per passione, è meglio conosciuto per essere l’ideatore della serie tv Sky “I delitti del Barlume”. Casi Umani, infine, è l’ultima fatica satirica di Selvaggia Lucarelli. È una raccolta di esperienze surreali con uomini sbagliati, utile a farci sorridere e riflettere.
E se la Lucarelli è nota soprattutto per la sua intensa attività social, Camilleri e Malvaldi hanno optato per l’assenza da queste piattaforme, preferendo il dialogo cartaceo con i lettori. Interessanti, invece, i contenuti pubblicati in più lingue da Janeczek, che commenta diversi argomenti di attualità.

Viaggi

Si sa, Instagram è la piattaforma che meglio si presta a farci sognare ad occhi aperti quando si parla di viaggi. Sui profili di questi travel blogger ci siamo persi immaginando mete lontane, spiagge dorate e acque cristalline ed è per questo che vi consigliamo di fare un salto nelle loro gallery se siete ancora indecisi sulla destinazione da raggiungere per le meritate vacanze. Il profilo più seguito è della pugliese Manuela Vitulli (@manuelavitulli, 68.900 follower), travel blogger di professione dal 2012, che nel suo CV vanta collaborazioni con Repubblica, Corriere della Sera, Vanity Fair, Elle e Cosmopolitan. Molto aggiornato e colorato il suo blog Pensieri in viaggio, in cui racconta e consiglia i suoi luoghi del cuore. Elisa e Luca sono una vera e propria travel couple, autori del blog Mi prendo e mi porto via, che è anche il nome del loro profilo Instagram che conta 44.200 seguaci. Lande sconfinate, verdi orizzonti e cieli tersi sono gli ingredienti principali del feed di Greta Dealessi, in arte The Greta Escape (32.600 follower). A chiudere il cerchio, Claudio Pelizzeni, o meglio @TripTherapy, che unisce lo storytelling del viaggio a quello della malattia, il diabete. La sua è una storia di coraggio e tenacia, raccontata attraverso centinaia di splendide immagini da tanti angoli di paradiso e da un libro, L’orizzonte ogni giorno un po’ più in là, ai suoi 24.100 follower.

Calcio

In Italia ci sentiamo tutti un po’ allenatori. Di certo, abbiamo uno spiccato amore per il calcio e anche in vacanza vogliamo esser sempre aggiornati, pronti a sfoggiare le nostre conoscenze al vicino d’ombrellone. Per questo motivo, pensiamo di aver trovato i profili Instagram che fanno al caso vostro! Questa carrellata di account vi mostrerà il lato sofisticato e fashion dello sport più seguito. Grazie alle foto, ai video e alle chicche scovate da questi esperti blogger, stanerete ogni curiosità dai campi di tutto il mondo, raccontate con gusto e ricercatezza. Per i palati degli sportivi più sopraffini, dunque, consigliamo gli account di @visubal (6,2 milioni di follower), @8by8mag (42 mila follower), @whereisfootball (43 mila follower) e @soccerbible (4,6 milioni). Qui si parla non solo di calcio nella sua essenza più pura, ma anche come fenomeno di massa: contenuti virali, lifestyle e trendsetter.

 Politica

Dal mondo della politica eccovi una serie di chicche social utili da sapere per non abbassare troppo la guardia durante le vacanze. Nonostante la chiusura estiva del Parlamento, i nostri politici sono sempre attivi sulle loro piattaforme ed è buona norma tenersi informati sugli argomenti di attualità. Sono quattro i profili social che abbiamo individuato, ognuno con una sua particolarità: tre a rappresentare i principali partiti e una figura tecnica a completare il quadro. Il profilo che registra la crescita maggiore in termini di engagement è quello di Carlo Calenda (+41,2%). Invece, dal punto di vista della fanbase, è il deputato leghista Virginio Caparvi a registrare una crescita più veloce e sostanziosa (+5,900%), complice probabilmente la presa di posizione sul tema della ricostruzione nei luoghi colpiti dal sisma del 2016. Per il Movimento 5 Stelle segnaliamo i profili di Paola Taverna, vicepresidente del Senato, la quale si distingue per produzione di contenuti: solo nel mese di luglio sono 152. Se desiderate leggere un giudizio autorevole e imparziale, non potete perdervi i cinguettii di Carlo Cottarelli che su Twitter è seguito da 37.703 utenti. Un bel numero, visto che si è iscritto a questo social soltanto a dicembre. Con fare diretto e schietto, l’economista di Cremona interpreta le notizie, fornendo un’analisi accurata del loro significato e delle loro conseguenze.

Giornalisti

E proprio perché le notizie sono importanti che abbiamo selezionato quattro nomi del giornalismo italiano che vi suggeriamo di tenere d’occhio. Il primo, conosciuto anche per le maratone è il direttore Enrico Mentana, che utilizza Facebook e Instagram per comunicare a 360° le sue opinioni, dal calcio alla politica, proponendo anche contenuti critici sul mondo del giornalismo italiano. Il direttore ha abbandonato da tempo Twitter, però se ritenete che le notizie debbano viaggiare velocemente, il profilo di Tommaso Labate è quello giusto. La penna del Corriere della Sera, infatti, si distingue per la spiccata attenzione con cui commenta le vicende della politica italiana. I suoi toni, ironici e mai banali, sono proprio quello che ci vuole per rimanere aggiornati. Un’altra firma del Corriere che non rinuncia mai a prendere posizione e a commentare l’attualità è Marco Castelnuovo (Mobile Editor / Caporedattore) il cui nickname su Twitter @chedisagio è già eloquente. Dopo essersi cimentato con il gioco social sui Mondiali, #twittov, ha ripreso a suggerire contenuti, cogliendone le sfumature meno evidenti. Infine, come non citare uno dei volti più noti del giornalismo sportivo, che con Tiki Taka Russia ha raccontato il lato più mondano e divertente del Mondiale. Stiamo parlando di Pierluigi Pardo che vanta un’ampia fanbase su Twitter, dove si diletta a interloquire con i suoi colleghi, i tifosi e i protagonisti del rettangolo verde.

Da Milano è tutto! Speriamo che la vostra estate proceda per il meglio e che i nostri consigli vi possano tornare utili.

Analisi a cura di @ablangero e @mgcarbotti

PS: Ça va sans dire, vi aspettiamo anche sulle nostre pagine social!
Facebook: @mrcom.it
Twitter: @mrassociati

 

MR & Associati sui social