Quale leader politico vince su Facebook?

Se la partita di questa campagna elettorale 2018 si gioca prevalentemente sui social, è necessario svolgere un’analisi che fotografi il comportamento online dei leader dei principali partiti politici. Dal 15 ottobre al 15 dicembre abbiamo analizzato le pagine Facebook, Instagram e Twitter di Silvio Berlusconi, Luigi Di Maio, Giorgia Meloni, Matteo Renzi e Matteo Salvini decretando, a seconda del tasso di engagement, un vincitore per ogni social.

Su Facebook Matteo Renzi ha la migliore capacità di engagement per post: 11.033 interazioni. La formula del suo successo sono le tematiche di cui parla: in piena campagna elettorale cerca di sottolineare i risultati positivi ottenuti dal suo governo, tra tutti la crescita economica. Seguono Matteo Salvini con una media di 10.141 interazioni per post (unico a migliorare la sua performance nel secondo mese) e Luigi Di Maio, le cui interazioni (9.506 in media), una volta finita la campagna elettorale siciliana, diminuiscono del 45%. Anche Berlusconi registra un calo del 7,3% tra novembre e dicembre.

Il tutto nonostante Matteo Renzi abbia un numero di fan (1.102.512) inferiore a quello di Matteo Salvini (1.9 milioni circa) e a Di Maio (1.111.452). Nel periodo analizzato, sono le pagine di Berlusconi (+2,2%) e Di Maio (+2,2%) a registrare un aumento maggiore di fan, mentre il minor incremento viene registrato dallo stesso Matteo Renzi ( solo +0,6%).

Successivamente pubblicheremo le analisi di Instagram e Twitter.

MR & Associati sui social