#Leopolda8: boom di presenze, ma non di tweet

 

La Leopolda, l’ormai consolidato format di confronto su attualità e futuro, è giunta quest’anno alla sua ottava edizione. Abbiamo deciso di analizzare i due hashtag principali della tre giorni fiorentina.

La diminuzione dei tweet

Nel 2016, l’hashtag ufficiale dell’evento, tenutosi nel weekend del 4-6 novembre, era #Leopolda7 e attorno a sé riuniva ben 40.500 tweet.

Quest’anno i cinguettii diminuiscono. Tra il 24 e il 26 novembre se ne contano 17.530 per #Leopolda8 e 11.670 per l’abbreviazione #L8, per un totale di 29.200 tweet.

È la giornata conclusiva la più commentata

Analizzando il flusso dei tweet giorno per giorno, si nota come il picco di diffusione venga raggiunto da entrambi gli hashtag nella giornata conclusiva dell’evento fiorentino, ossia domenica 26, data in cui il segretario del PD è salito sul palco.

I top influencer

Se lo scorso anno la top influencer a furor di like e RT è stata Maria Elena Boschi, quest’anno abbiamo individuato per ogni hashtag un commentatore di successo.

Per #L8 trionfa Matteo Renzi, che ha sottolineato l’ampia partecipazione al convegno, al contrario delle previsioni.

Il top influencer per le conversazioni online riunite sotto #Leopolda8, l’hashtag più utilizzato, è Andrea Stroppa, esperto di cyber sicurezza arruolato nelle fila del team di consiglieri di Renzi. Stroppa ha risposto agli attacchi di Travaglio.

Il tweet con più engagement contenente entrambi gli hashtag è di Roberto Giachetti, che incoraggia e sostiene i lavori della Leopolda a meno di un anno dalla durissima sconfitta del referendum costituzionale.

Analisi di @mgcarbotti

MR & Associati sui social