Elezioni Federali 2017: l’analisi social

Dei 2 miliardi di utenti su Facebook nel mondo, ben 31 milioni sono tedeschi (il 41% della popolazione in Germania), in crescita di 3 milioni rispetto al 2016. Ma come sono andate le elezioni federali sui social? Alla MR & Associati abbiamo analizzato il comportamento dei protagonisti di questa tornata elettorale.

Primo dato: Frau Merkel ha vinto sia nelle urne che sul social, con una evidente autonomia dai partiti che rappresenta. La somma dei fan delle pagine di CDU e CSU, infatti, è di 395.531, mentre sono addirittura 2.503.167 i fan della Cancelliera. Una leadership forte e chiara, insomma.

Altro dato rilevante è il numero di fan di Alternative für Deutschland, 393.318, che lo porta ad essere il primo partito sui social. Praticamente equivalente al dato della somma tra i fan di CDU e CSU, nonostante la differenza in termini elettorali. L’SPD è il partito, tra i grandi, più sofferente in questa sfida (192.109 fan), tanto da soccombere anche alla formazione di sinistra, die Linke (253.181).

Ed è unicamente su Facebook che è possibile effettuare un confronto tra i due principali candidati, vista la scelta di Angela Merkel di non aprire un profilo Twitter. Martin Schulz, al contrario, ha addirittura creato un secondo canale personale, per differenziarlo da quello utilizzato da (ex) Presidente del Parlamento europeo.

Sia Schulz che Merkel hanno optato per un uso scolastico del social, pubblicando in media tre post al giorno in orari standard (nella primissima mattinata, ad ora di pranzo, nel tardo pomeriggio). Classici anche i contenuti: dalle foto di eventi pubblici (le preferite della vincitrice), alle card con quote del candidato, alle clip del leader tratte da interviste tv o da interventi nelle piazze con l’aggiunta di qualche diretta.

Schulz ha movimentato la sua home aggiungendo a questo mix delle clip video in cui i protagonisti sono i cittadini che raccontano le loro esperienze e le loro esigenze. Il candidato SPD si è dimostrato aperto e disponibile, scrivendo sempre in prima persona e commentando regolarmente i post, a differenza della sua sfidante che ha raffreddato i toni optando per copy redatte in terza persona e firmate Redaktion. Da un’analisi sull’andamento dei fan nei dieci giorni prima del voto, emerge una crescita del 4% dei fan del leader del partito socialista, superiore a quella della fanpage di Angela Merkel (+0,5%).

I post con più engagement per i due candidati sono stati pubblicati entrambi nel giorno del voto. In tutti e due i casi si tratta di un video: una pillola da oltre 1 milione di visualizzazioni per quanto riguarda Schultz, una diretta da 412 mila views per Merkel:

E adesso, dopo una non schiacciante vittoria, tocca alla Merkel venire a patti con l’irruenza della destra di AfD, per proseguire con il progetto racchiuso nell’impronunciabile hashtag #fedidwgugl (Für ein Deutschland, in dem wir gut und gerne leben – Per una Germania nella quale viviamo bene e volentieri).

Una sfida interessante, da affrontare anche attraverso i social.

 

 

 

MR & Associati sui social